Daniel Hlinka MVD.,PhD

Daniel Hlinka MVD.,PhD


Precedentemente, ha gestito laboratori embrionali presso:

  • II. la clinica di ginecologia-ostetricia Košice – Slovacchia
  • il KRM Zlín, Repromeda Brno, Pronatal Praga – Republica Ceca

Alcuni consigli:

Prima raccomandazione:

restare tranquilli… specialmente durante il vostro primo ciclo di trattamento: Voi non sapete ancora se il vostro sperma sarà in grado di fecondare gli ovuli, quindi fate fecondare gli ovociti con la tecnica ICSI, anche se i risultati delle analisi del vostro sperma avessero dato come esito una “normospermia”.

Facendo ciò, abbasserete al minimo il rischio sterilità. Un elevato numero di coppie resta senza figli nonostante non se ne sia trovato un motivo. Questa sterilità, denominata “idiopatica”, è spesso causata dall’incapacità dello spermatozoo di penetrare nell’ovulo, anche se i risultati delle analisi mostrano uno sperma sano. In altre parole, buoni risultati di analisi dello sperma non garantiscono un successo nella fecondazione dell’ovocita: ecco perché raccomandiamo il metodo ICSI o, meglio ancora, PICSI.

Seconda raccomandazione:

in alcuni casi è considerato appropriato congelare lo sperma prima ancora del recupero degli ovociti. Se un uomo presenta valori delle analisi dello sperma molto bassi, si consiglia di congelare campioni di sperma provenienti da ripetuti prelievi prima di recuperare gli ovuli. Facendo ciò, verranno evitate eventuali future situazioni anomale dello sperma che risulterebbero anche psicologicamente stressanti.

Terza raccomandazione:

utilizzare il metodo PICSI per la fecondazione in presenza di casi ripetuti di bassa fecondazione o anormalità nello sviluppo dell’embrione od aborti spontanei. La tecnica PICSI associa i vantaggi della fecondazione spontanea, cioè quando solo lo spermatozoo “più forte” feconda l’ovulo, con il metodo ICSI, che consiste nell’inserimento degli spermatozoi negli ovuli sotto diretto controllo.

Visualizzare maggiori informazioni sulla PICSI

Quarta raccomandazione:

L’indice di scissione embrionale (ECR) si basa sul monitoraggio continuo dell’embrione rispetto al trasferimento delle blastocisti eseguito senza questo monitoraggio. La misurazione dei cicli della cellula nel corso delle prime fasi dello sviluppo dell’embrione umano ha dimostrato una forte correlazione tra la tempistica del ciclo cellulare e la sincronia di scissione, paragonate con i risultati dei test di gravidanza. Questa valutazione obiettiva della qualità embrionale permette di identificare i migliori embrioni nei primi 2–3 giorni della loro coltura in vitro ed anche i possibili effetti negativi che potrebbero verificarsi durante la coltura delle blastocisti.

Visualizzare maggiori informazioni sulla presentazione ESHRE 2010 tenutasi a Roma
Visualizzare monitoraggio embrionale
http://www.youtube.com/…HlinkaDaniel#…

Siete interessati a una consultazione con uno specialista?

Lasciateci i vostri dati e vi contatteremo.

La consultazione verrá effettuata nella vostra lingua
Vi contatterá uno delle nostre coordinatrici.
Garantiamo la riservatezza
La nostre politiche non ci consentono di sfruttare le informazioni in qualsiasi modo. Il nome é facoltattivo.

Numero di telefono in formato internazionale, esempio: +39111222333

Siete interessati a:


Portale dei pazienti

Escursione virtuale

Fertility pedia

.